Dieta del riso funziona? Ecco cosa contiene e come farla

Comment

Salute
perdere peso dieta del latte

Il riso è un cereale tipico delle cucine orientali usato anche nel nostro paese come sostituto della pasta. Adatto a chi no può mangiare glutine, il riso è pieno di fibre, di sali minerali e di vitamine, non ha molte calorie ed è ad alta digeribilità.

E così da qualche tempo è in voga la dieta del riso che prevede il consumo di questo cereale, magari preferibilmente integrale, per favorire una veloce perdita di peso. L’ideatore è il medico tedesco Walter Kempner che consiglia questo regime alimentare ai pazienti obesi, ipertesi e diabetici.

Come funziona la dieta del riso

La dieta del riso si basa sulle 4 potenzialità del riso quali il suo potere saziante, la presenza di fibre, il basso contenuto calorico e la stimolazione della diuresi.

Il riso sazia più della pasta poiché in fase di cottura assorbe molta acqua e perché necessita di un tempo di digestione più lungo. Tutto questo garantisce a chi sta a dieta di non sentire i morsi della fame.

È molto efficace nelle diete ipocaloriche perché 100 grammi di riso hanno appena 330 calorie circa. E in più la variante integrale pullula di fibre aiutando la regolarità corporale. Infine, poiché il riso è ricco di potassio e povero di sodio, sa stimolare la diuresi, che è un punto a favore di chi vuole dimagrire.

La dieta del riso si presenta in due versioni, quella strutturata in due fasi, che parte da un’assunzione calorica molto bassa di appena 800 calorie per arrivare a 1200 calorie al giorno durante la seconda fase. Poi c’è la variante che dura 9 giorni più i precedenti 3 di disintossicazione.

Prima variante: Dieta del riso in due fasi

Nella prima variante della dieta del riso, la fase uno della dieta del riso è quella di disintossicazione con un apporto calorico nei primi giorni molto basso di appena 800 calorie. La dieta si basa solo sul riso preferibilmente integrale condito con un filo d’olio, e accompagnato da frutta e verdura. Questa prima fase, è quella in cui si perde più peso soprattutto sulla pancia.

Nella seconda fase poi l’apporto di calorie sale a 1200 e si possono mangiare anche legumi e proteine animali magre come ricotta, alcuni tipi di pesce e pollo ma anche verdure crude o cotte, frutta fresca o secca e altri tipi di cereali preferibilmente senza glutine. Il tutto con pochissimo sale e olio di oliva.

Seconda variante: Dieta dei 9 giorni

Questa seconda variante della dieta del riso è divisa in 2 fasi molto brevi in quanto questo regime alimentare si segue appena per 9 giorni più i primi 3 a stampo disintossicativo. Nella prima fase viene assunto solo riso e prodotti dietetici a base di riso con poca frutta e verdura. I 9 giorni dopo prevedono l’aggiunta di proteine magre come ricotta e pollo e aumento di porzioni di frutta e verdura.
Severamente vietato è l’uso di condimenti come olio, burro, grassi, e l’assunzione di alcool. Come sempre il consiglio è di bere circa 2 litri di acqua al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *