Cessione del quinto: cos’è e come richiederla

Comment

Economia
Cessione del quinto cos’è e come richiederla

A tutti è capitato, almeno una volta, di sentir parlare di cessione del quinto, soprattutto se si è pensato che potesse essere la soluzione ai nostri problemi. Come si può intuire si tratta di un prestito personale al consumo, a breve e medio termine, non legato necessariamente a un acquisto. Le rate vengono rimborsate con la cessione massimo di un quinto dello stipendio o della pensione ed è proprio da questo dettaglio che deriva il suo nome.

Spesso intorno a questo argomento c’è un po’ di confusione, in particolare legata alla sua funzione e alla sua utilità per chi lo richiede. È bene sapere che per attivarlo si deve stipulare un prestito con un istituto di credito la cui cifra deve essere restituita in un preciso numero di rate. Niente di così diverso rispetto a un normale prestito bancario. La differenza è che queste rate vengono trattenute direttamente dal datore di lavoro e versate alla banca e che la rata mensile non può superare un quinto dello stipendio (o della pensione).

La cessione del quinto può essere richiesta presentando determinati requisiti. Dipendenti pubblici e statali, dipendenti privati e pensionati possono richiedere la cessione del quinto, così come i dipendenti a tempo determinato purché, in quest’ultimo caso, il piano di rientro del prestito non superi il termine del contratto di lavoro.

Cosa c’è da sapere

Tra le cose importanti da sapere, occorre sottolineare che la cessione del quinto può essere richiesta da chi ha in corso altri prestiti o da chi ha avuto precedenti problemi di solvibilità bancaria. Questo evidenzia il fatto che si tratta di una soluzione particolarmente flessibile.

È chiaro che questo prestito al consumo offre numerosi vantaggi a chi lo richiede. È bene sapere però che nonostante sia vantaggiosa per molti aspetti, la cessione del quinto non è senza spese, seppur minime. Per essere certi che si tratti della soluzione migliore, basta controllare ogni singola voce di spesa riportata sul contratto.

Utile per conoscere informazioni e dettagli precisi sull’argomento, potete leggere l’infografica realizzata da IBL banca.
Vuoi condividere l’infografica anche sul tuo sito? Copia il seguente codice ed inseriscilo nelle tue pagine:

<a href="https://magazine.iblbanca.it/come-richiedere-cessione-quinto/" title="Infografica: Cessione del quinto dello stipendio" target="_blank">
<img src="https://magazine.iblbanca.it/wp-content/uploads/2019/02/IBLBANCA_infografica_cessione-del-quinto.jpg">
</a>
Infografica "Come richiedere la cessione del quinto" realizzata da <a href="https://www.iblbanca.it/" title="Cessione del quinto dello stipendio" target="_blank">IBL Banca</a>




Infografica “Come richiedere la cessione del quinto” realizzata da IBL Banca

E senza un contratto?

Il requisito per accedere al prestito è quello di avere un reddito fisso e dimostrabile, ma c’è anche una possibilità per altre categorie. Se non si ha un contratto in essere è possibile nominare un garante che possa versare la rata mensile al posto del richiedente qualora questi non potesse.

Si tratta però di un’opzione non sempre perseguibile, perché deve essere realizzata analizzando precisi aspetti della richiesta e requisiti di chi richiede di poterne usufruire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *