Hoverboard: che cos’è e come funziona

Comment

Tecnologia

Dal grande omaggio al film “Ritorno al futuro” fino alla diffusione incredibile nelle strade, nei marciapiedi, nelle spiagge di ogni città. Si parla degli hoverboard, quelli che nel film sono volopattini (skateboard fluttuanti) e che nella realtà, invece, sono skateboard dotati di due ruote parallele che hanno tanto spopolato tra i giovani. Il fenomeno degli hoverboard ha i suoi motivi di esistere, e nonostante la tendenza rispetto agli anni scorsi (quando è esplosa per la prima volta) sia differente, questi strumenti circolano non di rado all’interno di città e paesi. 

Il volopattino o hoverboard ha una storia che, diversamente da quanto si crede, non inizia nel 2016, con il suo lancio sul mercato che ha provocato una vera e propria tendenza accolta con fermento da tantissime persone, soprattutto giovani. Il concetto di skateboard volante è comparso all’interno del film “Ritorno al futuro”: ovviamente, in quel caso, si è trattato di un qualcosa di meramente astratto e di fantasia. La stessa, però, applicata alla realtà ha generato quello che in termini tecnici andrebbe definito “self balancing scooter”.

Si tratta di uno scooter autobilanciante, dotato di due ruote parallele e sensori giroscopici che permette l’equilibrio orizzontale. Senza che ci sia uno sforzo o un movimento specifico, se non l’inclinazione nella direzione verso cui si punta, il veicolo si aziona. 

Codice della strada e norme da rispettare per gli hoverboard

Per utilizzare un hoverboard bisogna essere consapevoli del Codice della strada e di determinate norme che ne regolano l’utilizzo. Nonostante lo si osservi spesso in città, infatti, utilizzarlo per strada e nel traffico potrebbe causare danni e problemi. Per questo motivo, una serie di norme regolamenta l’ulizzo di un hoverboard, pena il pagamento di multe. 

Non esiste una norma, nel Codice della strada, che vieti o autorizzi l’utilizzo di hoverboard, dal momento che questi vengono classificati tra gli acceleratori di velocità, come pattini o skateboard. Tuttavia, è vietato usare questi veicoli per strada. Il divieto sui marciapiedi è, invece, attenuato e dipende dalla possibilità di far danno a persone o cose. Gli agenti della polizia municipale potrebbero ritenere pericoloso il transito su determinati marciapiedi, sanzionando – non c’è nessuna norma che lo vieti – chi ne fa utilizzo. Tuttavia, per regolamentare fino a fondo il fenomeno che vive una fase di confusione, si sta pensando ad aree specifiche in cui è concesso l’utilizzo del veicolo. Ad ora, il ministero dell’Interno ha chiarito, in base a una circolare, che gli hoverboard potrebbero circolare soltanto in aree private. 

Offerte e prezzi di hoverboard

Al di là di tutte le norme e le caratteristiche, è innegabile il fatto che gli hoverboard siano molto diffusi all’interno di diverse realtà, e non soltanto tra i giovani. Si tratta di veicoli con cui ci si diverte, coprendo anche lunghe distanze in poco tempo.

Per chi volesse acquistare un hoverboard, può trovare offerte e prezzi interessanti e certamente appetibili su Tekworld.it. Il sito di elettronica prevede un serie di veicoli autobilanciati, di due marche specifiche (Mediacom e Nilox). Ovviamente si può scegliere in base non soltanto a colore e prezzo, ma anche in base alle dimensioni del veicolo stesso. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *