Acqua e tono muscolare: quanto bere per idratarsi

Comment

Salute
acqua fa bene ai muscoli

L’acqua fa veramente bene a tutto il nostro organismo. In particolare sono molti gli studi che si sono concentrati sui benefici che l’acqua può portare ai muscoli del corpo. Ecco perché non bisognerebbe mai dimenticare di idratarci a sufficienza, in maniera adeguata, perché anche il nostro corpo possa godere di un benessere psicofisico eccezionale. Sono molti i compiti svolti da questa preziosa sostanza. L’acqua facilita la digestione, contribuisce ad eliminare le scorie del metabolismo e rende la pelle molto più elastica. Ma cosa c’entra in particolare l’acqua con il tono muscolare? Vediamo di saperne di più.

Perché l’acqua fa bene ai muscoli

È importante poter avere a disposizione sempre degli erogatori d’acqua come quelli presentati sul sito www.acqualys.it, in modo da badare sempre, nel corso della giornata, al livello di idratazione nell’organismo, qualsiasi sia l’attività che svolgiamo.

Ricordiamoci infatti che il sistema muscolare funziona meglio proprio grazie all’acqua. Quest’ultima agisce sull’elasticità delle fibre muscolari, contribuisce a mantenere lubrificate le articolazioni, influendo quindi anche positivamente sui movimenti dei muscoli e, inoltre, aiuta a smaltire il cortisolo, che, in quantità eccessive, può indebolire il tono muscolare.

Non dimentichiamo che mantenersi idratati è anche la condizione ideale per diminuire il rischio di incorrere nei crampi molto fastidiosi che possono affliggere in particolare gli anziani e chi pratica sport ad alti livelli.

C’è quindi più di un buon motivo per badare all’idratazione quotidiana, bevendo la giusta quantità di acqua in ogni momento della giornata, anche fra un impegno e l’altro. Ma quanta acqua si dovrebbe bere al giorno per assicurarci una buona idratazione? Scopriamone di più anche in questo senso.

La quantità di acqua da bere ogni giorno

Possiamo dire che è sbagliato bere soltanto quando proviamo una sensazione di sete. Non dovremmo mai arrivare a questa condizione, perché già il fatto che abbiamo sete indica che l’organismo manca dell’acqua che gli serve. Bisognerebbe sempre bere con una certa regolarità, di tanto in tanto in ogni momento.

Per quanto riguarda la quantità d’acqua sufficiente ogni giorno, non è possibile stabilire una regola che valga a livello generale per tutti. Infatti ci sono diversi fattori che influiscono sulla quantità di acqua che serve ad una persona per rimanere ben idratata.

Innanzitutto consideriamo il peso corporeo, perché con l’aumentare di esso aumenta anche la necessità di acqua. Prendiamo in considerazione poi il livello di traspirazione della pelle: ci sono persone che sudano molto e che quindi devono bere necessariamente di più.

Infine un ruolo di prim’ordine è rappresentato dallo stile di vita. Infatti per esempio chi pratica sport dovrebbe bere di più rispetto a chi passa molto tempo senza muoversi. Tutto questo serve ad evitare i sintomi più caratteristici e più pericolosi della disidratazione, che può essere indicata anche da uno stato di debolezza sia fisica che mentale.

Spesso una persona che non si idrata a sufficienza ha mal di testa, soffre di crampi muscolari ed ha la pelle poco elastica. Bisognerebbe sempre evitare di rimanere a corto di acqua, perché altrimenti si può incorrere più facilmente nel cosiddetto colpo di calore, che può essere molto pericoloso. Ricordiamoci di bere in media circa 8 bicchieri di acqua al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *