Diamante da regalo: le caratteristiche delle pietre preziose

Comment

Guide
diamanti da regalo

Un diamante sicuramente rappresenta un valore che è destinato a durare nel tempo. Chi è alla ricerca di qualcosa su cui investire bene può trovare nelle pietre preziose in generale e nei diamanti in particolare “un rifugio” significativo dal punto di vista economico. Si sa che in un’epoca di difficoltà economiche come la nostra poter disporre di investimenti sicuri è un’esigenza da non sottovalutare. Ecco perché sempre più persone sono alla ricerca di altre forme di investimento che vanno oltre quelle tradizionali, proprio per mettersi al riparo da eventuali inconvenienti che possono mettere a rischio le loro risorse finanziarie. Ma sappiamo veramente tutto sui diamanti come forma di investimento?

Le caratteristiche del diamante: taglio e colore

Anche un diamante da regalo può essere un investimento. A molte persone infatti fa proprio piacere ricevere un dono di questo genere. Ma, se vogliamo veramente puntare su un diamante da investimento, dobbiamo ricordarci che esistono delle caratteristiche che non possiamo fare a meno di tenere in considerazione.

Fra queste ci sono il taglio e il colore. Il taglio è molto importante, perché ha un’influenza diretta sulla brillantezza della pietra preziosa, quindi influenza anche la sua bellezza. Se viene tagliato in modo giusto, il diamante è capace di riflettere la massima quantità di luce possibile.

Se non si rispettano le misure del taglio, le varie facce non riflettono bene la luce, per cui la pietra preziosa non si mostra in tutto il suo splendore. Per fare un taglio perfetto si devono tenere in considerazione diversi elementi, come l’altezza, l’angolo di corona e tutti i rapporti di proporzione tra le varie facce.

Per quanto riguarda il colore, invece, possiamo dire in generale che la colorazione migliore è quella in cui si ha un’assenza di colore. A dire il vero un diamante completamente privo di colore rappresenta una pietra molto rara, ecco perché è più pregiato in particolare.

Però possiamo dire che anche i colori molto intensi ed accesi risultano rari, quindi anche delle tonalità particolarmente vivide di blu, di rosa, di verde, di giallo, di rosso che siano completamente naturali possono ottenere piuttosto riscontro da parte degli esperti.

Le altre caratteristiche del diamante

Volendo tenere conto dell’investimento sul diamante, ci sono anche altre caratteristiche della pietra preziosa che bisogna considerare. Fra queste per esempio la purezza. Ma quest’ultima da che cosa è data? Una gemma molto pura è quella che non ha inclusioni interne di differente natura.

Il fatto di avere una pietra preziosa senza queste inclusioni si caratterizza come un evento molto raro. Ecco perché un diamante completamente puro è particolarmente prezioso. Un’altra caratteristica importante è quella determinata dal peso. Il peso del diamante è espresso in carati.

Convenzionalmente un carato è stato fissato come pari a 0,2 grammi. Maggiore è il peso di una pietra preziosa, più essa è rara e quindi più appare come preziosa.

Ma c’è un ultimo aspetto che dobbiamo considerare riguardo al diamante e che riguarda la sua fluorescenza. Essa può essere da molto leggera a forte. Le più preziose sono quelle pietre che sono senza fluorescenza, perché anche questa influenza le caratteristiche della brillantezza, della trasparenza e quindi della bellezza della gemma.

Sarebbe molto importante, anche per accentuare il valore di un diamante, che esso fosse dotato di un certificato o di quello che in gergo tecnico è chiamato rapporto gemmologico. Su di esso sono indicati tutti i dettagli tecnici in maniera oggettiva che riguardano la pietra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *