Settore alimentare: come entrare nella GDO

Comment

Economia
gdo

Il settore alimentare ultimamente sta avendo un grande sviluppo, definendosi come uno dei più importanti nell’ambito della produzione. Sono molte le aziende che si dedicano a questo settore e che avrebbero interesse ad entrare a far parte della GDO, ovvero nelle catene della grande distribuzione. Non è sempre facile entrare a far parte di quest’ambito, perché le grandi catene distributive spesso presentano una struttura piuttosto complessa. Per riuscire a rapportarsi correttamente a queste catene, bisogna essere muniti dei giusti strumenti e delle corrette strategie. Da questo punto di vista appaiono essenziali anche le ricerche di mercato. Vediamo in che modo le ricerche di mercato, condotte efficacemente, possano aiutare le aziende del settore alimentare ad entrare a far parte del settore della grande distribuzione.

Le finalità di una ricerca di mercato nel settore alimentare

Vediamo come funzionano le ricerche di mercato nel settore GDO, strumento essenziale, come abbiamo già specificato, per permettere ad un’azienda di svilupparsi sempre di più, per conquistare nuovi clienti e quindi per ampliare le proprie possibilità a livello di business.

È sempre bene affidarsi a dei professionisti del settore, per mettere a punto delle strategie efficaci e riuscire così a conquistare degli ottimi risultati. I professionisti ti sapranno proporre delle strategie interessanti che si rivelino tali per i consumatori e quindi possono essere più attrattive per le catene distributive.

In questo modo un’azienda che ha interesse ad entrare a far parte della GDO ha l’opportunità di suscitare l’attenzione dei buyer. Questi ultimi sono molto propensi ad accettare informazioni raccolte da società specializzate e sono molto più disponibili ad accettare anche in maniera più facile gli appuntamenti che queste aziende propongono.

Ma allo stesso tempo le ricerche di mercato possono essere molto utili per rafforzare l’immagine aziendale. Attraverso le informazioni raccolte tramite le indagini, un’azienda che opera nel settore alimentare ha la possibilità di risultare più credibile e di mostrare un’immagine molto professionale.

In questo modo riesce più facilmente a superare i concorrenti e ad avere più opportunità per entrare a far parte della GDO.

Come fare una ricerca di mercato nel settore alimentare

Un’indagine di mercato nel settore alimentare può essere veramente molto utile, come abbiamo già detto, per raccogliere quei dati e quelle informazioni fondamentali che danno una spinta essenziale ad un’azienda che voglia entrare a far parte delle grandi catene distributive.

Ma sappiamo davvero come si svolge una ricerca di questo genere, per riuscire a raggiungere gli obiettivi prefissati? Di solito i professionisti in questo settore seguono delle fasi ben precise, che permettono, via via, un monitoraggio continuo della situazione.

Il primo step di questa indagine è rappresentato dalla ricerca qualitativa sui consumatori finali. Si dedicano a questa fase almeno due focus, per essere più certi dei risultati raggiunti.

Si passa poi, come secondo step, all’analisi degli assortimenti delle catene, concentrandosi su quelle che suscitano più interesse.

Il terzo step consiste nell’intervistare i buyer delle catene. Il momento dell’intervista rappresenta un carattere fondamentale. Infatti è proprio nel corso dell’intervista che vengono analizzati i risultati di ciò che è emerso nel rapportarsi ai consumatori finali. In questo modo si ha anche l’opportunità di rilevare i bisogni delle catene, facendo riferimento soprattutto alla specifica categoria merceologica nei minimi dettagli.

Nel quarto step si formulano le prime ipotesi sulle strategie. Poi si passa ad esercitare un’indagine quantitativa sui campioni degli acquirenti, per rilevare il loro grado di soddisfazione. Infine, come ultimo step, si arriva alla definizione delle proposte da rivolgere ad ogni catena.

In questo modo, attraverso delle fasi ben concatenate e condotte con consapevolezza, si ha più possibilità di entrare a far parte della GDO, con opportunità migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *