Mercato immobiliare del lusso a New York

Comment

Economia
luxury real estate New York

Per chi ha molto, ma molto denaro da spendere e vuole investirlo in un appartamento da sogno, a New York non avrà che l’imbarazzo della scelta. Con un “gettone d’ingresso” minimo di un milione di dollari, il New York luxury real estate è quanto di più esclusivo ci sia nel settore dell’immobiliare di lusso.

Attici da sogno con vista su Central Park.  Monolocali extra-lusso, situati in complessi residenziali di alto livello. Due estremi che rappresentano bene i due limiti di un concetto, quello del luxury real estate che nella Grande Mela assume connotati molto ampi, ma comunque ben definiti.

Concetto di throphy asset nel luxury real estate a New York

Quando si parla di luxury real estate a New York, infatti, bisogna tenere presente un concetto fondamentale, quello del throphy asset, ovvero, tutti quegli immobili di pregio situati in contesti esclusivi, con caratteristiche architettoniche d’eccezione.

Di conseguenza, acquistare un immobile di lusso a New York, non vuol dire necessariamente acquistare un attico da centinaia di metri quadri, ma acquistare un appartamento (anche un monolocale) purché sia situato in un contesto di lusso, in una prime location. È il livello di servizi offerti dal complesso immobiliare  in cui è situato un appartamento (piscina, palestra, parcheggio, sicurezza 24 ore, portineria, sala conferenze, ecc ) a fare la vera differenza.

Cos’è la mansion tax?

Quando si acquista un appartamento di lusso a New York, bisogna mettere in conto il pagamento della “mansion fax”, ovvero, una tassa sul lusso – che parte dall’1% del valore dell’immobile per poi aumentare in maniera proporzionale al costo di quest’ultimo. – che viene applicata a tutti gli appartamenti che superano il milione di dollari.

Vecchi e nuovi quartieri del mercato immobiliare del lusso newyorkese

Non più solo Upper East side e Upper West side, negli ultimi anni il luxury real estate a New York si è esteso anche ad altre zone della città, tra cui:

  • TriBeCa o “Triangle Below Canal” è il quartiere dei VIP newyorkesi. Ampi loft dal passato industriale, strade acciottolate e tasso di criminalità vicina allo zero, rendono questo quartiere il più caro della Grande Mela con un budget minimo di 4,5 milioni di dollari.
  • SoHo, acronimo per “South of Houston”, e che indica tutta l’area a sud di Houston Street e che attualmente è considerata la seconda zona più cara di New York. Ricca di negozi e locali, collegata a tutte le principali linee della metropolitana, questa zona deve il suo fascino alle caratteristiche abitazioni in mattoni rossi e con le scale antincendio esterne. Per comprare un appartamento in questa zona bisogna preventivare una spesa minima di 3,6 milioni di dollari.
  • Meno conosciuto al di fuori dei contesti cittadini, ma altrettanto esclusivo e il quartiere a North di Houston Street (NoHo), strategicamente racchiuso tra Astor Place, Greenwich Village e East Village. La principale tipologia di appartamenti in questo quartiere è quella dei loft post- industriale il cui costo parte dai 3 milioni di dollari.
  • Il quarto quartiere più caro di New York si trova a sud del Manhattan Bridge a Brooklyn detto “Dumbo”. Un tempo quartiere di artisti oggi per comprare casa qui bisogna spendere almeno 2,5 milioni.
  • E per finire la mappa del New York luxury real estate si conclude con NoMad, ovvero, la zona a nord di Madison Square Park, caratterizzata da hotel e ristoranti di lusso, palazzi storici e condomini extra lusso. Una casa qui non costa meno di 2 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *