Giochi di matematica per aiutare l’apprendimento

Comment

Economia

Alcuni giochi matematici sono davvero molto utili per stimolare l’apprendimento. Forse troppo spesso ci lasciamo andare ad una concezione della matematica troppo restrittiva. Di solito a scuola viene vista come una materia piuttosto pesante da studiare e non se ne vedono i risvolti pratici. Eppure la matematica è fondamentale per favorire il ragionamento della mente e per attivare quelle capacità logiche essenziali nell’apprendimento anche di altri concetti che rientrano nei più differenti campi. Ma quali giochi matematici sono più utili per l’apprendimento? Vediamo di scoprirne alcuni.

I giochi matematici più utili

Anche nella sezione Matematica di Matemania.it possiamo trovare tante risorse per stimolare l’apprendimento attraverso la matematica. In generale i giochi matematici stimolano l’intuizione e rafforzano la memoria, dando la possibilità di realizzare un apprendimento più efficace sia ai più piccoli che ai più grandi.

Tutti per esempio conoscono il sudoku, questo passatempo che in fin dei conti non può essere considerato soltanto un gioco. Nel sudoku alcune caselle hanno già un numero, mentre le altre devono essere riempite con numeri da 1 a 9. L’importante però è che ogni riga e ogni quadrante non contengano ripetizioni di cifre.

Davvero stimolante per la mente, come d’altronde lo sono anche i crucintarsi e i crucipuzzle. I primi possono essere dei cruciverba tematici sulla matematica, che si dimostrano fondamentali per imparare i termini tecnici relativi alla materia.

Anche i crucipuzzle possono essere realizzati con parole che hanno a che fare con la matematica, la fisica, l’informatica e le scienze, sempre per familiarizzare con termini tecnici relativi alla disciplina e allo stesso tempo per aiutare la mente a rafforzare la memoria.

E poi, parlando di giochi matematici, non possiamo non ricordare uno dei più famosi. Si tratta del cubo di Rubik. Il cubo presenta 9 quadrati su ogni faccia, complessivamente 54 quadrati, ciascuno con un colore differente. L’obiettivo è quello di riuscire a risolvere il gioco, componendo le varie facce con quadrati dello stesso colore.

Perché i giochi aiutano la memoria

La nostra memoria è un sistema molto complesso, che si basa sulla possibilità di gestire moltissime sfaccettature dello stesso problema. Infatti connessi alla matematica ci sono alcuni problemi di carattere logico che soltanto con i concetti tipici di questa disciplina possono essere risolti.

I giochi matematici sono fondamentali per la memoria, perché ne rappresentano l’essenza. La nostra memoria agisce proprio come un sistema di calcoli e di interconnessioni varie deputate al problem solving.

Proprio per questo motivo è sempre fondamentale tenere in allenamento le nostre capacità mnemoniche anche attraverso il divertimento. In questo modo si può stimolare quella che gli esperti chiamano l’intelligenza cognitiva, che è fondamentale per avere sempre una mente pronta e scattante.

Varie dimostrazioni scientifiche hanno messo in evidenza, attraverso specifiche ricerche sull’argomento, che proprio l’allenamento mentale è capace di agire anche contro le patologie neurodegenerative, prevenendone la comparsa.

Proprio per questo imparare divertendosi anche attraverso i giochi può essere un rimedio fondamentale per avere sempre una mente giovane. Imparare ragionando, questo potrebbe essere il motto che ogni persona dovrebbe tenere presente per coltivare le proprie capacità mnemoniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *