Forex euro/dollaro, previsioni sulla debolezza per il biglietto verde

Comment

Economia

Il 2018 sul mercato forex, per il dollaro nei confronti dell’euro, potrebbe essere tutt’altro che entusiasmante, con ogni probabilità deludente stando alle previsioni che sono state formulate dagli strategist della banca svizzera UBS.

Nonostante i tassi di interesse in America siano visti in ulteriore crescita per il prossimo anno, infatti, secondo il responsabile di UBS Yianos Kontopoulos, riporta il sito ‘Wall Street Italia’, già attualmente per il cross euro/dollaro le quotazioni sono tali che un buon numero di rialzi dei tassi USA per il 2018 è stato già scontato.

Inoltre, rispetto agli Stati Uniti, nel corso del 2018 l’Europa presenta un potenziale più elevato di miglioramento dei propri fondamentali economici a partire dalla crescita del prodotto interno lordo, e passando per un miglioramento diffuso del mercato del lavoro nei principali Paesi dell’Ue.

Alla visione rialzista di UBS sull’euro rispetto al dollaro si contrappone invece quella ribassista sulla sterlina non solo in ragione delle attese di un rallentamento dell’economia britannica, ma anche in virtù delle incertezze che ancora regnano sui negoziati per la Brexit.

Non a caso, anche in ragione all’assenza di un accordo sul confine tra Irlanda del Nord ed Eire, al momento la prima fase delle trattative per la Brexit non si è completata sebbene siano stati fatti dei passi avanti. La fase due della Brexit, infatti, potrà iniziare solo quando il Consiglio Europeo avrà stabilito che sono stati fatti per la fase uno i progressi concordati tra le parti in causa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *