Bitcoin ed Ethereum, come si determina il prezzo delle criptovalute

Comment

Economia

Perché l’andamento delle crypto sale e scende di colpo? Cosa determina il loro prezzo e come fare per prevedere quando Bitcoin ed Ethereum saliranno o scenderanno.

Come determinare il prezzo Criptovalute

Chi fa trading online ed è alle prime armi osserva i grafici, gli indici e i vari exchange per carpire un segnale, un andamento o qualcosa che faccia prevedere se il prezzo salirà o scenderà. Dopo aver guardato ore ed ore i grafici a candela, gli andamenti e i volumi, sicuramente si capirà meno di prima. Poco male se si tratta di una versione gratuita (la cosiddetta DEMO), ma se si tratta di denaro reale, sono veramente guai se ci sono perdite. Il segreto è di non provare a scervellarsi e trovare il modo di fare soldi reali a tutti i costi investendo in monete digitali che hanno la caratteristica di essere beni volatili. L’intero mercato delle crypto risulta volatile, ovvero che si abbassa o cresce di valore senza nessun preavviso, e non certo perché si tratta di un fenomeno di pura fantascienza. Su sito https://criptovalute.io si possono vedere in tempo reale i valori e gli indici delle monete digitali. Per capire di cosa stiamo parlando, si consiglia di confrontarli ogni giorno, prendendo nota dei valori per un certo periodo.

Tutta speculazione

Perché succede questo? Si tratta perlopiù di speculazione e i piccoli investitori, invece di studiare grafici e cercare cheats per arricchirsi facilmente con le monete virtuali, dovrebbero leggere le news economiche. Anch’esse possono influire sul prezzo di Ethereum e Bitcoin: cosa è successo qualche tempo fa con la J.P Morgan? E cosa ha causato questo fatto? E cosa comporta la scoperta che un gruppo di hacker del Nord Corea ha scoperto che il dittatore ha nascosto fondi in BTC per evitare le sanzioni ONU? Semplice, l’aumento del prezzo del 7% in una sola nottata, e si parla di cifre pari a 300 Dollari. Non serve quindi prendersi una laurea in informatica ed economia e finanza, basta solo informarsi sull’andamento economico dei Paesi Orientali e Occidentali. Perché se la valuta virtuale più famosa del mondo varia, anche le altre la seguiranno, magari con qualche differenza nel valore, ma l’andamento sarà lo stesso. L’Oriente, India e Cina in primis, devono essere sorvegliati speciali, visto che si riscontrano i maggiori scambi in crypto di tutto il mondo. In realtà, dei due solo il colosso cinese è pratico di questo, ma gli indiani sono sempre molto innovativi dal punto di vista tecnologico e non è saggio ignorarli, perché entrambe le economie, se vacillano per un soffio di vento, per l’Italia e il mondo può essere una vera e propria tempesta.

Informarsi sull’economia cinese

Insomma, a meno che non si sappia fabbricare una Macchina del Tempo, l’unica cosa da fare per intuire in anticipo l’andamento di Bitcoin, Ethereum e altre criptovalute è quella di controllare i maggiori siti del settore criptomonete, per carpire info utili e applicarle ai propri affari. Carl Menger, un famoso economista, ha detto che il valore di una pala deriva dalla sua capacità di scavare. Stessa cosa per i token: il loro valore dipende dalla loro capacità di fare due cose fondamentali, ovvero transazioni e risparmi. Transazioni intese come il classico denaro che si tiene nel proprio portafoglio o nel conto corrente, e ai risparmi come il resto di ciò che si è depositato in una Banca, o quello che la nonna tiene nel materasso. Val la pena ricordare che la stragrande maggioranza della domanda di moneta è in effetti un risparmio, pari al 90% o più di tutta la domanda di questo prezioso. Così facendo, si potrà intuire per quali transazioni sono valide le criptovalute e stimare quanta domanda di moneta inizierà a risucchiare dal denaro fiat o dall’oro, e quindi quanto aumenteranno i loro prezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *