Porte scorrevoli in vetro: i suggerimenti per una scelta perfetta

Comment

Casa
porte scorrevoli vetro

La scelta delle porte in un’abitazione è molto più importante di quello che si possa pensare, in modo particolare dal punto di vista estetico. Tra i modelli maggiormente diffusi troviamo sicuramente le porte scorrevoli, che riescono spesso e volentieri ad abbinare una notevole qualità con un livello di praticità molto alto.

Una delle versioni più apprezzate e diffuse sul mercato è certamente quello delle porte scorrevoli in vetro. Hanno il vantaggio di dividere in maniera estremamente discreta ogni tipo di ambiente, ma al tempo stesso si trasformano in veri e propri elementi d’arredo, che permettono alla luce di filtrare in modo considerevole.

I vantaggi di puntare sulle porte scorrevoli in vetro

Le porte scorrevoli in vetro presenti sul mercato sono veramente tantissime. Ci sono quelle trasparenti, quelle decorate e quelle satinate: l’effetto finale, nella maggior parte dei casi, indipendentemente dalla variante che viene scelta, riesce a dare un tocco di eleganza e di funzionalità a tante stanze dell’abitazione. In confronto alle porte in legno, hanno il pregio di permettere che la luce filtri e si insinui all’interno dell’ambiente casalingo. Riescono ad accentuare ancora di più quella sensazione di essere in una sorta di open space.

Nel momento in cui si decide di acquistare delle porte scorrevoli in vetro a scomparsa, il primo passo da compiere è quello di valutare che ci sia abbastanza spazio per favorire l’installazione di uno specifico controtelaio. È un consiglio che va bene sia per le pareti che vengono realizzate in cartongesso che quelle in muratura. Nei pressi del pannello porta si può scegliere anche di immettere cornici oppure particolari stipiti.

Al giorno d’oggi, va molto di moda lo stile minimale: quindi, ogni tipo di decoro esterno rispetto al pannello porta viene rimosso. Il secondo passo è quello di prestare la massima attenzione al fissaggio: le porte scorrevoli in vetro si possono applicare direttamente al dispositivo di scorrimento del controtelaio scegliendo due strade. La prima è quella di usare le pinze, evitando qualsiasi tipo di lavorazione; altrimenti, si deve usare la staffa, che comporta due incisioni direttamente sulla porzione superiore del pannello porta.

La scelta e applicazione dei decori

Alcuni modelli di porte scorrevoli in vetro si caratterizzano per essere una sorta di piccole opere d’arte. Chi ama stili piuttosto eccentrici e particolari, indubbiamente sceglierà versioni che presentano dei decori inseriti a mano, che si possono applicare sia sulle versioni con base trasparente che sui modelli di porte scorrevoli con base satinata.

Capita spesso che queste porte in vetro vengano create sfruttando apposite lastre di cristallo temperato. La base, come abbiamo detto, può essere diversa: di solito, le tre tipologie sono fumé, satinata e trasparente. Nella maggior parte dei casi, lo spessore si aggira intorno ad un centimetro. Per quanto concerne l’operazione di realizzazione dei decori, le tecniche che vengono maggiormente impiegate sono quelle della sabbiatura, oppure l’applicazione degli stessi tramite le vetrofusioni. In entrambi i casi, il risultato finale sarà davvero eccezionale e di forte impatto estetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *